.
Annunci online

reporteritinerante
Se una notte d'inverno una giornalista...
 
 
 
 
           
       

sito






 
Alla mia scrivania


Prima del notiziario


Al telefono


Daily Mail


The Guardian


The Times


The Daily Telegraph


Daily Mirror





Alla BBC quando stavo a Londra





Alla Tour Eiffel al tramonto


Eurodisney



Alla sede de Le Figaro


Quartiere di Parigi











Gatti adorabili


Renato e Jana


Io e Francesca alla BBC


In treno per Pisa


A Pisa

Cappelli, che passione...














































 
29 marzo 2008

Chi vorresti che vincesse le Elezioni Regionali in Sicilia?

Elezioni Regionali - Sicilia 2008. Si vota il 13 e 14 aprile. Sono sei i candidati alla Presidenza della Regione. Quale di questi vorresti che governasse in Sicilia?

















12 maggio 2007

Molti uomini sono attratti dalle transessuali. Paura delle donne? Vediamo il video

Uomini e transessuali


Se in strada vediamo tante trans è evidente che esiste un mercato, una richiesta, quindi dei clienti.

Per una donna, accettare che il proprio uomo vada con una trans è praticamente impossibile. Eppure succede. Exit, la nuova trasmissione di Ilaria D'Amico su La7, ha scelto di parlare di questo delicato argomento con tre donne: la sessuologa Chiara Simonelli, la psicanalista Enrichetta Buchli, e Giulia De Filippo, una transessuale intervistata recentemente dalla rivista Vanity Fair.

Nel player potete vedere quattro candid camera, raccolte a casa di Linda, una prostituta transessuale. Hanno installato una telecamera nella stanza dove Linda lavora, possiamo così ascoltare le confessioni dei suoi clienti. Sono state estrapolate quattro tipologie di clienti: “L’intellettuale”, “Il sentimentale”, “Il trentenne”, e “Il complessato”.
Secondo voi cosa spinge uomini, sposati e con bambini, a cercare  l’intimità con una trans? Attraverso queste confessioni, è evidente che alcuni uomini hanno paura delle donne, che molti non vivono la loro sessualità in maniera libera, perché spaventati dal giudizio altrui, mentre altri sono attratti dal pene. Sembra non esistere più un’identità sessuale precisa… Voi cosa ne pensate?




permalink | inviato da il 12/5/2007 alle 16:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

6 marzo 2007

Perchè ci si sposa? Cosa si cerca nel matrimonio?

In pieno clima di dibattito sull'istituzione della famiglia, Pacs e Dico, nel nostro Paese circa mezzo milione di persone sceglie comunque  di unirsi in matrimonio.

Quindi il "fatidico sì" sembra essere ancora il desiderio di molti e in particolare di molte donne che sognano il tradizionale abito bianco. Ma perchè ci si sposa? Cosa si cerca nel matrimonio? Sembrerebbero interrogativi banali e scontati, ma basta guardarsi intorno per rendersi conto che nulla è ovvio e men che meno ovvie sono le ragioni del "sacro vincolo".  
Chi sogna ancora il grande amore e una vita da condividere per sempre con la persona amata dando alla luce deliziosi pargoletti? Le ragioni che conducono al giorno del matrimonio spesso sono altre: andare via dalla casa paterna potrebbe essere una motivazione. Nessuno scandalo. Del resto, il mezzo più facile per sfuggire alla famiglia è sempre stato, soprattutto in tempi passati, il matrimonio. C'è poi chi si sposa per compagnia, per paura della solitudine, chi per desiderio di maternità o paternità e chi per farsi mantenere. E soprattutto, ammettiamolo pure, ci si sposa per CONSUETUDINE. Si sta insieme anni, si aspetta di lavorare in modo meno precario possibile (e già quella è una sfida) e, appena ottenuto uno straccio di stabilità, CI-SI-SPO-SA.

Passo "quasi" obbligato! Non è inquietante? Dov'è finito l'amoreeeeeee???

Ammogliati e maritate del web, voi perché vi siete sposati? E, a voi che siete in procinto di farlo, vi siete chiesti il perché lo state facendo? Singles (come me)... dite qualcosaaa 

 

N.B.: Nulla contro il matrimonio (anzi!), soltanto un po' di disincanto per la mancanza di autenticità dilagante.




permalink | inviato da il 6/3/2007 alle 17:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

14 febbraio 2007

San Valentino: favorevole o contrario? Intervieni in diretta radiofonica su rmc101

In diretta MERCOLEDI' 14 Febbraio, ore 12, sulle frequenze di Rmc101. Per ascoltarci on line clicca su www.rmc101.it e poi IN DIRETTA.

 

Anche quest'anno ci tocca! San Valentinooooo! Vetrine rosa, peluche enormi e cuori da tutte le parti. Voi festeggiate San Valentino?

Avete comprato fiori, cioccolatini, regalini vari o appartenete a quella categoria di persone che odia questo giorno, che pensa sia solo un pretesto per spendere soldi, una giornata del consumismo come tante altre nel corso dell'anno?

E voi single di tutte le età, celebrate la festa di San Faustino (per chi non lo sapesse, il giorno che ricorre dopo quello degli innamorati), in voga negli ultimi anni? E sì, perché anche i single si danno da fare a San Valentino: c'è chi si dedica a riti propiziatori alla ricerca dell'anima gemella, ci sono poi i disperati che affogano i propri dispiaceri nei cucchiai di nutella davanti ad un film strappalacrime e poi coloro che si atteggiano a single convinti. Tu in quale categoria ti riconosci? Parleremo di tutto questo e altro ancora insieme a voi, attraverso i vostri sms e le interviste, nel corso della trasmissione. Vi ricordo che potete inviare i vostri sms al XXXXXXXXXX, potete intervenire in questo blog o inviare una e-mail a diretta@rmc101.it

Avremo in collegamento telefonico Alessandro Salas, giovane scrittore siciliano, romano d'adozione. Parleremo con lui dell'Amore nella sua accezione più ampia (l'amore per se stessi, per un uomo, per una bestia, per un ideale, per Dio) e del suo ultimo libro "Schizoamore - Palpiti, ossessioni e travasi di cuore", in uscita in tutte le librerie dal 7 febbraio. Si tratta di venti racconti in cui l'autore scarnifica l'amore in modo dissacratorio attraverso le storie dei suoi bizzarri personaggi con un'ironia che sfocia a volte nel sarcasmo e nel cinismo. Parleremo anche del suo primo libro "Nella terra di nessuno c'erano tutti" (Avagliano Editore), recensito positivamente da diversi giornali e riviste nazionali (Il Corriere della Sera, il Mattino, Dipiù…). Giornalisti e critici come Cesare Lanza, Sandro Mayer, Giampiero Cinque parlano del giovane scrittore con entusiasmo. Noi lo conosceremo meglio e celebreremo, a modo nostro, attraverso un libro (come di solito ci piace fare) la popolare giornata di San Valentino.

Vi aspetto!




permalink | inviato da il 14/2/2007 alle 0:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

5 febbraio 2007

BLOG: siamo sicuri che ormai tutti sappiano cosa sia un blog e quali opportunità offra? Intervenite in radio

Siete pronti per la prossima puntata?
Argomento della trasmissione di mercoledì (come sempre alle 12 sulle frequenze di Rmc101) sarà IL BLOG, questo fenomeno sociale di grande portata che indiscutibilmente sta modificando il nostro approccio alla Rete e al mondo dell'informazione in genere. Cos’è esattamente un blog e qual è la novità che ne sta aumentando enormemente la presenza in Rete? Ad alcuni (e per "alcuni" intendo i blogger, i fruitori di blog, i frequentatori del web in genere), può sembrare un discorso anacronistico ma siamo davvero sicuri che ormai tutti sappiano cosa sia un blog e quali opportunità offra?
Abbiamo fatto un giro nel territorio con i nostri microfoni e abbiamo raccolto le voci più disparate. E' stato interessante notare come lo strumento "blog" sia un'entità sconosciuta per moltissime persone e anche per i più giovani e come si presti, per chi lo conosce, alle definizioni più diverse.

Si parla dei blogger e dei fruitori di blog come di una “blog generation”. Questa nuova generazione in rete può davvero cambiare il modo di fare informazione? Come si trasforma, in questo contesto, il ruolo del giornalista e quello del lettore? La carta stampata, con l'avvento dei blog, è destinata a scomparire? Discuteremo di tutto questo e altro ancora con Giancarlo Casano, esperto di comunicazione on line, specialista anche di programmazione e siti web. Avremo in collegamento telefonico anche Fabio De Luigi, giornalista ferrarese, esperto di Innovazioni Tecnologiche.
Vi ricordo come di consueto che potete intervenire anche voi lasciando un commento in questo blog oppure scrivendo un messaggio al (tolto il numero,finita la puntata). Saremo contenti di leggere in trasmissione quelli più significativi, i più simpatici, quelli più "intelligenti".
Vi aspetto...

Ah, dimenticavo: vorreste consigliare un blog ai nostri radio ascoltatori?




permalink | inviato da il 5/2/2007 alle 17:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

31 gennaio 2007

Siamo in onda, intervieni anche tu!

E' appena iniziata la prima puntata della trasmissione radiofonica che vi ho annunciato qualche giorno fa. L'argomento di oggi, ve lo ricordo, è:

IL CANONE TV: LA TASSA PIÙ ODIATA DAGLI ITALIANI E ANCHE TRA LE MENO PAGATE. TU PAGHI IL CANONE RAI?
Avremo ai nostri microfoni Giuseppe Amodeo, Presidente  dell'ADOC, e l'Avv. Clelia Zerilli. Per ascoltarci cliccate su www.rmc101.it e poi cliccate "IN DIRETTA".
Se volete inviare i vostri sms fatelo al 349 4425478.
Vi aspetto...




permalink | inviato da il 31/1/2007 alle 12:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

27 gennaio 2007

TU PAGHI IL CANONE RAI?

Argomento della prima puntata

IL CANONE TV: LA TASSA PIÙ ODIATA DAGLI ITALIANI E ANCHE TRA LE MENO PAGATE. TU PAGHI IL CANONE RAI?

Il canone Rai è passato da 99,60 euro a 104 euro. Come si spiega questo aumento?

"Si tratta di un allineamento al tasso di inflazione maturato, così come previsto dall'art. 47 del testo unico sulla televisione", spiega una nota del Ministero delle Comunicazioni.

E' proprio così?
Per la Rai l'aumento significa un introito maggiorato di 70 milioni di euro rispetto al 2006, con una previsione di incasso complessivo per il 2007 di 1,505 miliardi di euro (inevitabile chiedersi se la qualità dei programmi Rai valga la cifra imposta dal governo!).

E' doveroso pagarla in quanto tassa imposta dallo Stato grazie al decreto legge del 21 febbraio 1938 o si tratta di una sorta di "pizzo legalizzato"?

Ospiti di questa puntata saranno Giuseppe Amodeo, Presidente dell'ADOC , Associazione per la difesa e l'orientamento dei consumatori, e l'Avvocato Clelia Zerilli che spiegherà cosa avviene qualora un contribuente non dovesse pagare il canone e quali sono le sanzioni previste.

Ci saranno poi le interviste raccolte per le strade e la possibilità di intervenire in trasmissione, sia telefonicamente, sia attraverso sms, in tempo reale.
E, naturalmente, anche attraverso questo blog!  

Siete pronti a partire?

 

 




permalink | inviato da il 27/1/2007 alle 2:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

27 gennaio 2007

Al via una nuova trasmissione radiofonica

Anno nuovo, nuova trasmissione radiofonica! E' la novità del mese.

Stiamo preparando un programma che coniughi Informazione, Musica e Intrattenimento attraverso una pluralità di punti di vista.

Dal global al local: l'intenzione è partire da un argomento trattato dalla stampa nazionale e inserirlo nell'ambito locale, con il contributo di rappresentanti di categoria, membri di associazioni di vario tipo (tutela e orientamento dei consumatori, assistenza ad anziani, promozione di iniziative culturali, tutela dell’ambiente…), liberi professionisti, addetti ai lavori, tutti operanti nel territorio locale, che intervengano in studio chiarendo, secondo la propria competenza, incertezze e dubbi dei cittadini.

Una trasmissione di tutti e diretta a tutti (senza voler enfatizzare alcunché!), i cui microfoni scendono in piazza, per le strade, nelle salette dei circoli, tra i banchi delle scuole e delle università, per i negozi, con l'intenzione di raccogliere la voce e le impressioni della gente su un argomento di interesse comune.

Una trasmissione che dia voce e spazio anche al mondo dei blog.

Riporterò, infatti, in questa rubrica, l'argomento affrontato via via in ogni puntata e vi invito fin d'ora a dire la vostra. Segnalate le vostre esperienze ed esprimete eventuali critiche, commenti e considerazioni.




permalink | inviato da il 27/1/2007 alle 2:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo

libertà di stampa, libertà di accesso
Il network del giornalismo e della comunicazione
Il diario del volatore
Ballarò
Committee to protect journalists
Rosa nel pugno
Ds
Protociccius
Emma Bonino
Concita De Gregorio
Ansa
Repubblica
Corriere della Sera
Adnkronos
Daniele Luttazzi
Beppe Grillo
Marco Travaglio
Sondaggi politici
Diario
Resistere a Berlusca
Infocity
Aljazira
The Times
Markette
Londonist
Repubblica (Palermo)
Rosalio
Blog di Giugioni
Peppino Impastato
Anno zero
Gli argomenti umani
Il blog giornale
Margherita
Rifondazione
Verdi
Comunisti italiani
Sintesi dialettica
Sdi
Israele.net
Cgil
Cisl
Uil
Skytg24 blogs
Dizionario De Mauro
Il mestiere di scrivere
Luca Coscioni
Salotto Letterario
Un amico

RADIO

Radio Italia
Radio Radicale
Rtl 102.5
Touristime
Il blog di Luca Sofri
Un poeta
Il blog di Daria Bignardi
Indro Montanelli
Strumenti del mestiere
Ordine dei Giornalisti
Federazione Nazionale Stampa Italiana
Camera
Corte Suprema di Cassazione
Legge sulla stampa 8 febbraio 1948, n. 47
Carta dei doveri del giornalista, 1993
Legge sulla privacy 31 dicembre 1996,n.675 (art. 25)
Codice di deontologia sullaprivacy, 1998
Giornalisti Freelance



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     maggio